Lo provo e vi faccio sapere!

venerdì 28 febbraio 2014

All'insegna del mangiar sano!

Da qualche giorno abbiamo Nonna Bus ospite e badante a casa nostra perchè Giuggiola è stata poco bene nei giorni scorsi.

Ieri pomeriggio dopo essere stata a fare spesa Nonna si è accorta che avevo preso un pacco di biscotti al supermercato e .. all'insegna  del mangiare sano, si è scatenata come un apocalisse dicendomi che la bimba dovrebbe mangiare le cose preparate da noi.

Penso: già sono una mamma che fa fare merenda alle 16 con ricotta e miele, pane e salame, che vuoi che sia per una merendina ogni tanto!??!?!

-No, Giuggiola non dovrebbe mangiare schifezze confezionate!!
- Guarda che a novembre Giuggiola ha avuto uno SBROCCO (definizione friulanistica che sta per sfogo) di allergia causato dalla cioccolata che le hai rimpinzato tra ovetti, cioccolata calda e dobloni cioccolatosi!!
- Eh, chesssarà stato mai!!

oooommmhhhhh

Vabbè, tra mille scartoffie tiro fuori una dose di TORTA PARADISO.


Uova? Ci sono!
Zucchero? Si, anche quello.
Ok, partiamo!


Giuggiola, mettiti il grembiule che aiuti mamma a fare un dolce!!

E la vedo che saltella gridando ''DOCCCCCE!!! DOCCCE!!!

Ok, prendi la sedia e vieni qui, nel nostro angolino cucinereccio!

Ecco le dosi per una tortiera da 30cm di diametro:


TORTA PARADISO

  • Burro  250gr
  • Zucchero a velo   320gr
  • Tuorli  n° 4
  • Uova n° 3
  • Farina  160gr
  • Fecola  160gr
  • Lievito  mezza bustina
  • Sale, limone, arancia, vaniglia    q.b.


Procedimento:

Sbattere il burro con lo zucchero e gli aromi,
Aggiungere le uova e i tuorli una alla volta avendo cura che sia ben incorporato prima di versarne altre,
Setacciare la farina, la fecola e il lievito e mescolare delicatamente.

Versare in una tortiera imburrata e infarinata e infornare nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

Una volta raffreddata cospargere di zucchero a velo... e mangiare!!


Volendo si puo' personalizzare con uvetta, gocce di cioccolato, canditi o frutta secca.


QUESTO IL NOSTRO RISULTATO!



Giuggiola con grembiule






Torta in forno






Dopo l' assaggio
























Consiglio:

 Preparate i vostri manicaretti senza Nonne nei dintorni altrimenti vi sentirete chiedere ad ogni ingrediente:

BURROOOO???? ma devi metterne così tanto???  
ZUCCHEROOOO??  due bustine e mezza??? non saranno troppe??
UOVAAAA???? fanno venire il polistirolo!!!  (polistirolo... doh!!)




Dopo l'ennesimo ooooommmmhhhhh non ho resistito e m'è sfuggito un :
''Beh, gli ingredienti da mettere sono questi, se non ti va bene, ci son sempre merendine in vendita al supermercato!!''



ecchecavolo!!!






martedì 25 febbraio 2014

un martedì da.. mamma !

Stamane ti svegli di buon'ora. Giornata libera della mamma dal lavoro.. vorresti mica dormire fino alle 8 ??

Ovvio che no!!!




_ore 06.55_

- Mamma

- Sì?
- Mammaaaa
(ronffff ronfff)
- Mammmaaaa ciono quiiii!!!
- Arrivo!  (ronf)
- Mammaaaaa  vieni!!! Ciono quiiiii !! Ciono svejia!!!!
- Ancora un attimo, Giuggiola dormi ancora
- Ma no Mamma .. io S_V_E_J_I_A !!!!!


_ore 06.58_


Ok.. mamma arriva con capelli arruffati e camminata da zombie.







Ed ecco com'è iniziato il mio martedì di riposo.

Riposo.. beh.. per una mamma non c'è riposo nemmeno di notte.. diciamo.. una giornata remunerata a baciotti e abbracci stritolosi.


Bene Giuggiola, stamattina abbiamo un bel po' di cose da fare : 

dobbiamo andare a fare la fototessera, consegnare le carte per l'iscrizione all'asilo, passeggiata al mercato  e andare dalla Nonna Bisa. Il tutto in meno di 4 ore!!

Ce la faranno le nostre Principessole a fare tutto? Maccerto! Siamo donne!!!


: - )



Giuggiola muoviti, bevi il latte e mangia il biscotto, dai, muoviti, abbiamo fretta questa mattina!! Ci aspetta il fotografo, stai ferma che ti pettino, aspè,  aspè ancora un attimino e il codino è legato, non correre, vieni a bere il latte, finisci  quel fot#*%&to biscottino!!!

(chi ha bimbi a casa capirà bene che arrivate ad un certo limite, anche il più buono e teneroso biscottino a forma di orsacchiotto assume nomignoli degni di uno scaricatore di porto.)
Bonjur finesse!!!


-Bene, hai finito?? Lavati le mani. No, non aprire troppo l'acqua, solo le mani!

- Mani??
- Sì, SOLO le mani
- Ciolo mani?

ed ecco che te la ritrovo anche con i calzetti bagnati.



( oooommmhhhh )




Salite dopo mille imprecazioni in macchina per andare dal fotografo , che immagino faranno santo dopo avercene scattate almeno una ventina.


Ovviamente, tra le foto da poter stampare scelgo quella meno imbronciata.


Partiamo per l'iscrizione all'asilo.

Cavolo, come passa in fretta il tempo, l'altro ieri mi sembrava d'essere rimasta incinta, e ora mi ritrovo già a doverla iscrivere all' ASILO!!

Ci rechiamo nel posto segnalato sul foglio dell'iscrizione.


-No, signora, non qui, deve presentare la domanda all'ufficio 3


zomp zomp zomp  


- Prego?

- Volevo consegnare le carte per l'iscrizione all'asilo di Giuggiola 
- Chi l'ha mandata qui?
- Emh.. veramente la sua collega dell'ufficio 1
- Ma no! Lei deve presentare queste carte in carta bollata e inviarle al Comune di Vattelapesca. Anzi, aspetti che chiedo conferma all' altra segretaria dell'ufficio 6 .

(Giuggiola nel frattempo ha disfatto metà ufficio appendendosi a tutti i fili del computer della segretaria)


- Ah, ecco, provi ad andare all'ufficio 7, lì sanno consigliarle meglio.


zomp zomp zomp


Insomma, siamo in Italia e , ovviamente, nessuno sa niente e spero che l'ultima segretaria a cui ho dato le carte sappia a chi consegnarle.


Me ne vado dagli uffici strapiena di post-it dove mi sono annotata tutte le cose da chiedere:

  • costo annuale
  • costo del pranzo
  • dove ritirare i buoni pasto
  • orario d'apertura
  • orario d'uscita


Esco post-ittata così:





Andiamo dalla Nonna Bisa la quale, come un automa ci chiede e richiede sempre le stesse cose.



Non ce la posso fare!!



H E L P P P P!!!!





Arriverà sera per andare a dormire? Essson solo le 14!


o.O

venerdì 21 febbraio 2014

scarola . . . a modo nostro!



Ieri sono andata a fare spesa e ho preso un bel cespo di SCAROLA.
Come ogni pomeriggio, per intrattenere Giuggiola, invece di parcheggiarla davanti alla televisione o davanti a qualche altra diavoleria elettronica, la coinvolgo nella preparazione della cena.
Beh.. certo, non vorrei dirlo ad alta voce, ma iniziamo a spadellare verso le 17 / 17.30.

Se mi leggesse Cracco,  Cannavacciuolo o Ramsey mi segherebbero le gambe!!!

Gordon stupito quando legge il blog



Ritornando a noi, dicevo che avevo acquistato la scarola. Mi ricordo d'averla mangiata una volta spadellata con uvetta e pinoli. Pensando d'aver a casa tutto l'occorrente, mi sono ritrovata con solo l'uvetta, ho anche cercato qualche consiglio su internet, ma anche qui elencavano cose che in casa non avevamo. Visto che sono una a cui piace sperimentare ho modificato la ricetta in base agli ingredienti disponibili a casa.

Assieme a Giuggiola ho preparato il ripieno a modo nostro.Io tagliavo, lei versava in una terrina e mescolava.
 In casa avevamo olive nere, olive taggiasche, acciughe, pomodorini ciliegino, fontina ,  uvetta, pan grattato e un cucchiaio di farina di nocciole (non avendo i pinoli tanto elencati in tutte le ricette trovate abbiamo optato x le nocciole)
In una terrina di vetro (volevo dare solo una passata di grill in microonde) ho posizionato l'insalata (precedentemente sbollentata  in acqua bollente leggermente salata, strizzata e asciugata) e aperta e al centro un po' del nostro ripieno. Ho chiuso qualche foglia a fagottino,  rimesso altro ripieno e chiuso il tutto con le ultime foglie esterne. Cosparso sopra con pan grattato e ancora fontina così gratinando facesse la crosticina.


ecco alcune foto. Inutile dirvi che era molto buona e anche Giuggiola ha mangiato con gusto!




il ripieno
contollando le foglie
ripieno al centro


nella terrina

leggermente gratinato e servito in tavola



Beh.. non saremo grandi chef.. ma almeno anche oggi abbiamo passato un bel pomeriggio assieme!!

BUON APPETITO!!


giovedì 20 febbraio 2014

Sanremo 2014 : parlano di Palmanova !!



Non sono particolarmente affezionata alla chermesse di Sanremo, sempre gli stessi volti, canzoni un po' così così, presentatori strapagati (nemmeno fossero in missione per salvare la Terra dagli alieni), e tante altre cose noiose che non sto qui ad elencare.

Comunque.. Sanremo non fa per me.


Ieri sera,  in preda ad un raptus di zapping e la programmazione di Sky alquanto monotona, sono approdata da MammaRai per sbirciare che aria tirasse.
Mi sono sorbita un monologo di Franca Valeri aspettando il cantante di turno. Ma, mentre mi preparavo una tisana, entra un altro ospite dalla chiacchiera arguta che parla del declino dei BENI CULTURALI della nostra bell'Italia.
A un certo punto sento la parola PALMANOVA.. penso.. mica avrà detto proprio PALMANOVA??
Il Friuli è sempre stato escluso persino dai telegiornali!!

Bene, Sky mi permette di rimandare indietro la programmazione.

Lo ascolto di nuovo. Sì, il nostro buon giornalista Gian AntonioStella ha elencato uno sterminio di cose che stanno crollando, palazzi , il soffitto della Domus Aurea, la tenuta Cavour, il teatro e i bastioni di Palmanova!

Ha anche lusingato il popolo friulano dicendo che noi ci siamo rimboccati le maniche a ripulire il muro di cinta cittadine senza l'aiuto dallo Stato, i bravi cittadini con l'aiuto della Protezione Civile si sono ritrovati a togliere gli alberi e i rovi che deturpavano le mura della Città Fortezza.


veduta aerea di Palmanova

porta di Palmanova
con accesso consentito a senso unico inverso

prima  e dopo la pulizia





ecco uno stralcio dal Messaggero novembre 2012


PALMANOVA. Una cinta bastionata da un milione e mezzo di metri quadrati di superficie. Il problema della manutenzione delle “mura” di Palmanova è difficile da affrontare e le cifre per poter garantire anche la sola manutenzione ordinaria del bene sono assai elevate. Da qui la politica scelta dall’ amministrazione comunale per mettere in sinergia tutte le componenti che è possibile attivare: dal volontariato ai fondi propri, agli imprenditori privati alla Regione.



martedì 18 febbraio 2014

Cornice della Nonna del Mare

Oggi volevo farvi vedere la CORNICE che abbiamo regalato al compleanno alla Nonna del Mare (sì, noi abbiamo una Nonna del Mare o NonnaBus.. che abita in località balneare e mamma del Vichingo , e una Nonna dei Sassi, la mia mamma, che ha un ampio cortile dove ci si diverte a giocare con i sassi!!)

Ritornando a noi.. questa è la cornice fatta assieme a Giuggiola prendendo una cornice in un negozio di bricolage  e dei pezzi di feltro. Io ho ritagliato a misura il feltro, Giuggiola invece ha dipinto fronte e retro della cornice (originariamente in legno grezzo chiaro ) con acrilico bianco e i cuori, e ha spalmato la vinavil..
Io ho attaccato il feltro e  assemblato i cuoricini.  

Taaadannn!!! Un'oretta di lavoro e un bel regalino è confezionato!




Cornice compleanno 


Devo ritenermi soddisfatta del nostro primo lavoretto ''impegnativo'' (far capire ad una bimba che la pittura doveva asciugare prima di continuare non è stato facile!!!) .. ma ce l'abbiamo fatta!!






p.s. : Nonna del Mare ovviamente ha messo dentro una foto di lei assieme a Giuggiola!




lunedì 17 febbraio 2014

AIGAM anche all'asilo nido



Questo pomeriggio ritorneremo all'asilo in quanto le maestre hanno organizzato assieme alle insegnanti dell'AIGAM un mini corso di musica .

Noi avevamo già partecipato a due corsi di Musicainfasce   musica Gordon nel paesetto dove abitiamo, e abbiamo voluto far partecipare giuggiola anche al corso proposto all'asilo verso ottobre/novembre.
Ora ci spettano 8 lezioni ogni lunedì pomeriggio nella sede dell'asilo.


Vi farò sapere com'è andata!!










alt




Per chi fosse interessato lascio il link dell'AIGAM


  
http://www.aigam.org/

domenica 16 febbraio 2014

LO SCATOLONE MAGICO

Essendo io una persona con moltissime idee, amante del FAI DA ME, e collezionista delle cose da cui non so separarmi e del '' SI SA MAI CHE POSSA SERVIRE UN GIORNO '' tempo fa ho raccolto tutte le cianfrusaglie in uno SCATOLONE MAGICO.
Si, detto così sembra il cappello di un mago, ma dentro c'e davvero di tutto:
dai nastrini dei vecchi regali, alle perline, dai coriandoli dell'anno che fu, ai fogli di acetato, dai cartoncini colorati bottoni particolari .







InZomma .. quel che avanza in giro, che mi pare riutilizzabile .. va a finire --> dentro lo scatolone magico!

.. e molte volte mi ha salvato in corner facendomi imbastire biglietti e pacchi regalo degni di progettisti di design!



W LA MAGGGIA DELLO SCATOLONE MAGGGICO!





domenica e i Pearl Jam

Oggi e Domenica, Sono una casa Dal Lavoro e Sono sdraiata sul divano a sistemare il blog.


Vi dedico this STUPENDA canzone dei Pearl Jam







sabato 15 febbraio 2014

IL REGALO DI COMPLEANNO

Oggi vi faro' vedere come ci siamo organizzate mercoledì io e Giuggiola per fare il 'pensierino' oltre al _regalo vero e proprio_  che era un pigiamone,alla mia amica Susy.


Con i biscottini fatti nel pomeriggio abbiamo pensato ad una confezione originale ma fai-da-noi.


occorrente:

- un sacchettino trasparente per alimenti
- biscottini Muoni e quelli con i TLIN TLIN
- filo per arrosto (o nastro a tema )
- pezzetti di cartoncino da ritagliare a forme varie



Con l'aiuto di Giuggiola, si.. beh.. con la sua immancabile calma quando ho un po' di fretta e decidendo quali fossero i biscotti da poter regalare, abbiamo messo i biscottini nel sacchetto, dandole il GRANDE compito di tener ben  fermo il sacchetto ho chiuso con del semplicissimo filo x arrosto e messo i cuoricini in un'estremità.




cuoricini fai da noi
 Abbiamo preso, dallo scatolone magico del riciclo, del cartoncino da una scatola rosa con cuoricini (vecchia casa di una bambola regalata a natale) e ritagliato dei cuoricini di varie dimensioni.












Questo il sacchettino biscottoso che Giuggiola ha portato con orgoglio alla mia amica.



biscottini 'hand made with love'




 Mi piace rendere partecipe Giuggiola di tutte le mie attività manuali e 'artistiche'.



SAN VALENTINO




Per noi, morosati da 15 anni, la festa di San Valentino ha perso lo smalto rispetto a anni fa.
Per una mia visione della VITA penso che ci si debba amare e rispettare ogni giorno, 365 giorni all'anno. Non solo il 14 febbraio.





Cheppoi, tutta sta festa cuoriciosa, fatta soprattutto per far vendere cioccolatini e rose, io non la vedo come una giornata speciale, se non per l'incremento monetario dei commercianti.














L'amore dev'essere un regalo quotidiano.


Per la nostra cenetta a TRE abbiamo preparato pasta ai frutti di mare e pepata di cozze, fragole e biscottini a cuore come dolcetto!



FRAGOLE 

biscotto cuoricioso

biscotto fiorelloso



ringrazio l'amico Spiersul per gli stampini!

:-)

mercoledì 12 febbraio 2014

oggi sole!!

finalmente oggi c'è il sole, adesso bimba sta dormendo e tra poco inizierò a impastare dei biscottini per poterli fare con  Giuggiola.

se volete vi lascio la mia dose:



BISCOTTI DELLA MAMMA IN CARRIOLA

Ingredienti:

  • BURRO           125 gr.
  • ZUCCHERO    125gr.
  • UOVO              n°1
  • FARINA           125gr.
  • SALE
  • AROMI 


Procedimento:

Si impasta bene il burro a temperatura ambiente con lo zucchero semolato, il sale e gli aromi (non mettete la ''fialetta'' ma grattate un limone o un arancia, un pizzico di cannella, oppure una grattata di vaniglia in stecca.
Incorporate l'uovo fino ad amalgamarlo bene e infine la farina setacciata.
Lasciare riposare mezz'oretta in frigo e poi procedere a stenderla fino a mezzo centimetro e stampare delle forme volute.
Forno preriscaldato a 180° per circa 10-12 minuti



Io, per motivi pratici ( e perché siamo mangioni) preparo la dose impastando un kg di farina.
conservati in un contenitore ermetico o in una scatola di latta si conservano anche una settimana.


questo è il panetto di pasta frolla

Bene, ora armatevi di stampini di ogni forma oppure con la vostra fantasia date forma ai biscotti.

Noi abbiamo aggiunto un po' di farina di nocciole all'impasto e facendo delle palline di circa 2cm abbiamo creato i nostri biscotti alle nocciole.





Giuggiola e il suo impasto


Giuggiola con i suoi TLIN TLIN




Fiorellini con 'TLIN TLIN'




 Impastando un pò di cacao alla pasta si possono fare anche queste treccine.
Fare due vermicelli uno di pasta normale e uno al cacao e intrecciarli tra loro.






Vassoio con alcuni biscotti




Ecco, questo è il risultato di un pomeriggio in cucina con Giuggiola e la pasta frolla.

Noi ci siamo divertite, ora tocca a voi!!

martedì 11 febbraio 2014

primo post ufficiale.. minestrone per pranzo!

bene , bene, ho talmente tante cose da mettere su questo blog che non so nemmeno da dove incominciare.

Volevo parlarvi della mia splendida bimba, dei suoi giochi preferiti, dei cibi con cui conquisto giornalmente il mio Vichingo, del mio parere su certi detersivi per le pulizie, dei buoni sconto che spendo al supermercato, della mia vita di coppia.. inZomma.. un minestrone di pensieri!!



Anzi.. ho scritto minestrone e quasi quasi per pranzo ne metto su un pentolone!!



Oggi sono a casa con la mia bimba quindi mi farò aiutare da lei. Ha due anni e mezzo.. ma già sembra si stia appassionando in cucina.











e questa mattina è volata!!





lunedì 10 febbraio 2014

dovute presentazioni

Eccomi qui con il mio nuovo progetto!!

Mi chiamo Elisabetta, ma per la maggior parte delle persone sono semplicemente LaLisa!

Con il mio adorato moroso, che chiamero'   VICHINGO  , e la mia splendida bimba, che chiamero'    GIUGGIOLA  ,  abitiamo  nelle piovose ma splendide terre del Friuli dove da una decina di anni abbiamo comprato casa.

Avevo bisogno di uno spazio dove poter sfogare quella piccola grande parte di me intrappolata tra l'essere mamma di una piccola peste, l'essere quasi-moglie di uno splendido uomo e la disperata casalinga indaffarata tra polvere e calzini da appaiare.

Vi chiederete come mai ''  MAMMA IN CARR..IOLA  ''?

L'idea mi è saltata in mente creandomi un fumetto in testa dove mi vedevo indaffaratissima tra le mille faccende quotidiane: sono un'allegra mamma , cambio pannolini, lavoro appassionatamente,  mi occupo della casa, del cane, della spesa, lavo, stiro, passo la polvere,  preparo pranzo e cena, e continuamente in movimento gestisco questo mio blog..

dite che non sia una donna in continuo movimento!??!
altrochè carriola da spingere!




allegra casalinga anni '50



ecco.. questa si avvicina di più alla mia condizione casereccia!





quindi.. eccomi qui a scrivere con e per voi qualche attimo di casa nostra.




sono ben accetti i commenti!