Lo provo e vi faccio sapere!

giovedì 30 aprile 2015

Polpette di riso e salsiccia



Come sfizioso aperitivo o come secondo in una cena alternativa queste polpettine fanno venire gola solo a vederle!





La preparazione è molto semplice, si fa un risotto ben condito e poi .. beh.. vi spiego adesso passo passo la ricettina!


Ingredienti:

  •  riso arborio 300 gr
  • brodo di carne  600 ml
  • salsiccia 100 gr
  • formaggio grattugiato 100 gr
  • un uovo per l'impasto + uno per la panatura
  • farina di mais q.b. per la panatura
  • vino bianco 50 ml
  • sale, pepe, spezie 
  • olio per friggere q.b.
Procedimento:
Per la preparazione di un buon risotto con la salsiccia io inizio cuocendo la salsiccia in modo che perda il grasso in eccesso e la sfumo con il vino così si insaporisce.
Poi in una pentola dai bordi alti, faccio tostare il riso e procedo come un normale risotto aggiungendo il brodo caldo man mano che il riso si cuoce. A metà cottura unire anche la salsiccia precedentemente cotta. Salare e speziare a piacimento.
Versare in una terrina il riso non caldo, anzi piuttosto freddo, il formaggio grattugiato, un uovo (l'altro ci serve per l'impanatura) regolare di sale e spezie e, dopo aver ben mescolato, formare delle palline dal diametro di 3cm che poi passeremo prima nell'uovo e poi nella farina di mais. Le lasciamo riposare una mezzoretta e poi andiamo a friggerle in olio ben caldo fino a doratura.






Le mie polpettine per il nostro aperitivo sono state un successone e come potete vedere Giuggiola se n'è prese alcune in anticipo per assaggiarle!





lunedì 27 aprile 2015

26 Aprile 2015 - tanti auguri a me!

Sì, anche se sembro una specie di SuperEroina, devo ammettere che invecchio anche io!
Si sa che le MAMME non hanno età, sanno fare tutto sempre e in ogni dove, sanno dove sono nascosti i giocattoli e anche i calzini dei mariti, cucinano e rassettano casa che nemmeno la Dea Kalì (dea della guerra ma immaginatevela come una colf tuttofare) ci riesce con le sue quattro braccia e non è  può mai essere stanca.


Bene dicevo! Fino a che, tanto per confermare che gli anni passano anche per me, il mio amico mattiniero Goooooooooogle ha pensato di dedicarmi per tutta la giornata la sua copertina:





Carina l'idea, ma da ogni parte mi girassi, c'era un qualcosa che mi ricordava l'avanzare dell'età.

Vabbè, non vorrei annoiarvi con le mie paturnie da SAGGIA e prossimamente vi racconto cosa ho preparato per la festicciola con le amiche!


Nel frattempo CIN CIN!!





giovedì 23 aprile 2015

Plum Cake arancia e cioccolato

Abbiamo ancora da smaltire le uova di cioccolata ricevute a Pasqua e quindi assieme a Giuggiola mi sono infarinata le mani e oggi vi lascio la ricetta riciclosa del nostro Plum Cake.




PLUM CAKE ARANCIA E CIOCCOLATO

Ingredienti:

  • 125 gr burro
  • 125 gr zucchero
  • n° 3 uova
  • 250 gr farina
  • 50 gr fecola
  • succo e scorza di n° 2 arance
  • 150 gr cioccolata (delle uova di pasqua)
  • sale un pizzico 
  • vanillina
Procedimento:

Montare lo zucchero con il burro e la scorza di arancia fino ad ottenere una consistenza spumosa e soffice, versare una alla volta le uova avendo cura di farla assorbire dall'impasto prima di versarne un'altra. Mescolare delicatamente la farina setacciata assieme alla fecola e poi la cioccolata. Alla fine incorporare il succo delle arance.
Infornare a 180° per circa un oretta.

.. arance e ..

.. cioccolata



Il risultato è ottimo, soffice e inzupposa, ideale per la colazione e per la merenda accompagnato da un buon thè.








mercoledì 22 aprile 2015

22 aprile 2015 - Giornata della Terra


Oggi, 22 Aprile è la Giornata della Terra ed è il giorno in cui si celebra l'ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra.
La celebrazione viene svolta un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera e ad oggi coinvolge 175 paesi. 
I gruppi ecologisti utilizzano questa giornata come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione di ecosistemi, le piante e specie animali che si estinguono e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili.




Ho scelto questa immagine in quanto dobbiamo insegnare anche ai nostri figli a prendersi cura, seppur nel nostro piccolo, del rispetto verso piante e animali, dello sprecare meno e del riciclo.
Perchè la Terra ha bisogno dell'aiuto di tutti per poter andare avanti.


Ecco, in tema ecologista, oggi appunto volevo farvi partecipe del mio lutto: i Pomodori BlackSun (di cui vi ho parlato qui) mi hanno abbandonato. Dopo un mese e mezzo a prendermi cura di loro quotidianamente, il risultato è stato questo. 



A vedere la foto sembrerebbero secchi e bagnati poco, invece la terra è umida e le piantine si sono rinsecchite e afflosciate.
La causa non so a cosa sia dovuta, erano messi in un posto caldo e luminoso, bagnati regolarmente, quando passavo davanti a loro canticchiavo una canzone cercando di stimolare la loro crescita e poterli rinvasare o perlomeno portarli fuori in giardino. Insomma, sono davvero delusissima del mio pollice verde.

oooomhhhhhhh 
(pace all'anima loro)

Oggi pomeriggio assieme a Giuggiola nello stesso vaso pianteremo dei semini di fiori, sperando che almeno quelli abbiano più fortuna.


giovedì 16 aprile 2015

Nuovo arrivo: Filippo - Philips Affettaverdure 1387/80

Vi presento Filippo!!



Era da tempo che volevo comprare un trita- affetta-grattugia verdure e da tempo adocchiavo gli scaffali del reparto elettrodomestici. Ma i prezzi per un ''affarino'' che chissà se avrei usato erano poco abbordabili. Cinquanta cucuzzoli sono troppi per l'ennesima cianfrusaglia che occupa i mobili della cucina. 
Così, a fine febbraio, sbirciando il catalogo premi della benzina, mi sono imbattuta in un aggegicolo esteticamente carino e compatto che ha attirato da subito la mia attenzione.

Ed era quello che cercavo! Un trita- affetta- grattugia verdure!

Bene, con i punti riuscivamo a prenderlo (senza la scocciatura dei trecentoventimila punti più tre sacchi d'oro, come fanno in certe raccolte punti) e non c'ho pensato due volte ad ordinarlo.

Ecco il nostro non acquisto (in quanto ''regalo'' della compagnia petrolifera):




Tecnicamente è il modello della Philips Affettaverdure 1387/80 ma a casa è stato ribattezzato come Filippo.


Appena disimballato e lavato l'ho messo all'opera e ripeto che sono davvero contenta!



I punti a favore sono:
  • Ha 5 ghiere intercambiabili
  • Affetta verdure, salumi e formaggio
  • Silenzioso, o perlomeno meno rumoroso di altri elettrodomestici
  • Facilmente smontabile 
  • Si pulisce in un attimo
  • Non rimangono grossi monconi non tagliati
  • Ha due imbuti per l'afflusso dei cibi
  • Sistema di autobloccaggio se il coperchio viene manomesso (per la sicurezza)
  • Comode ventose così non scappa durante l'uso

Ha anche qualche pecca, ma facilmente ''sopportabile'':

  • Filo di alimentazione troppo corto
  • Imbuto da dove esce la verdura tritata troppo alto
Avendo appunto l'imbuto di emissione troppo alto, se non si ha una ciotola alta almeno 13cm c'è il rischio di trovare le carote sparse per tutta la cucina. Forse bastava allungare il 'becco' di altri pochi centimetri o dotare il macchinario di contenitore adatto.
Il tutto risolvibile tenendo alta la ciotola o prendendone una alta!



Io sono soddisfattissima del prodotto, ancor più contenta di aver risparmiato quei 50€!


 Le insalatone di verdura mista hanno già iniziato ad invadere la nostra tavola imbandita. Si sa mai che sia la volta buona che butto giù qualche chilo!!!






domenica 12 aprile 2015

Mini croissant di sfoglia con Nutella


Buon giorno e buona domenica!

Oggi vi vorrei consigliare un veloce dolcetto con il quale stupire gli amici invitati ad un tè o come sfiziosa merenda per i più piccoli.




MINI CROISSANT DI SFOGLIA CON NUTELLA

Ingredienti:

  • pasta sfoglia fresca già stesa rettangolare
  • Nutella 100gr


Procedimento passo a passo con foto:

Stendere la pasta sfoglia e dividerla in due tagliando dal lato lungo. Tagliare nuovamente in triangoli regolari. 



Con l'aiuto di un cucchiaino porzionare un po' di Nutella al centro del lato largo e spennellare con acqua la punta del triangolino. 



Arrotolare schiacciando alla fine i lati in modo che si formi una chiusura così in cottura la cioccolata non esce.



Cuocere su carta da forno per 20 minuti alla temperatura di 180°.





Spero di avervi fatto venire l'appetito!!



venerdì 10 aprile 2015

My Nametags - etichette adesive -

Ciao a tutti!

Con l'inizio dell'asilo di Giuggiola ho scoperto il grande mondo delle cose perse, scambiate o più semplicemente non ritrovate. Alcune felpe, calzini e anche giochi portati all'asilo non sono più ritornati a casa, capisco anche che non avendo messo nessun simbolo di riconoscimento, le maestre non sanno a chi restituire.


Oggi volevo parlarvi di un' azienda che ci semplifica la vita!!




Le etichette My Nametags hanno una fantastica gamma di colori e disegni con cui si puo' personalizzare tutti gli oggetti e l'abbigliamento per bambini che vanno all' asilo, a scuola e c'è una sezione dedicata alle persone che usufruiscono di strutture con la lavanderia in comune (case di riposo, strutture in comunità con diversi ospiti).
Le etichette sono lavabili e stirabili e personalmente posso dire che resistono a diversi lavaggi!




Noi abbiamo provato ad attaccarle su una tazza da colazione e sull'etichetta di una maglietta. 



Foto dopo due lavaggi della maglietta: l'etichetta My Nametags è ancora bella salda attaccata!





E questa è l'etichetta attaccata sulla tazza che ha già subito diversi lavaggi in lavastoviglie.

Qualità e velocità del personale e della spedizione vi dico che sono soddisfattissima del prodotto!

Vi lascio il link per i vostri ordini:










sabato 4 aprile 2015

Biscotti di Pasqua - Frollini alle mandorle -



Eccomi qui a presentarvi i nostri pensierini Pasquali. Io e Giuggiola ci siamo infarinate le mani per preparare dei semplicissimi biscotti di pasta frolla impreziosita dalle mandorle.





Biscotti frollini alle mandorle

Ingredienti:


  • zucchero semolato 250 gr
  • burro  350 gr
  • uova n° 2
  • farina  250 gr
  • farina di mandorle  250gr
  • aromi, sale
Preparazione:

Impastare lo zucchero con il burro e gli aromi, poi aggiungere le uova e alla fine le farine setacciate. Formare un panetto liscio e lasciar riposare almeno mezz'ora in frigo.
Stendere con mattarello ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Ritagliare usando gli stampini e mettere su carta. Informare a 180° per circa 15 minuti.
Alcuni biscottini li abbiamo passati nello zucchero semolato prima di adagiarli sulla teglia così, una volta cotti, hanno uno strato zuccherino delizioso!





Una volta raffreddati metterli in sacchettini e completare con un bel fiocco dai colori primaverili.
Sarà un graditissimo pensiero per amici e parenti.



Vi auguro di passare serena giornate in compagnia delle persone a cui volete bene.